Alla Cedat85 San Vito il titolo regionale Under 18 femminile

under 18 (1)La Cedat85 Volley San Vito si laurea Campione Regionale “under 18” battendo in gara 2, e su campo ospite, l’Altamura con lo stesso identico punteggio di gara uno, vale a dire 3 a 2. Anche questa seconda finale è stata una vera battaglia, non adatta ai deboli di cuore: la progressione set ha dell’incredibile. Le biancoazzurre sanvitesi si aggiudicano il primo set ai vantaggi (27-25) dopo aver condotto avanti anche di +7. Nel secondo set l’Altamura restituisce pan per focaccia e ristabilisce la parità imponendosi per 25 a 13. La formazione allenata da Tony Maggiore sbanda paurosamente anche nel terzo parziale quando le altamurane conducono con un +10. Rischio naufragio? No, perchè accade l’imprevedibile: Soleti e socie ristabiliscono la parità a quota 23 ed allungano, ancora ai vantaggi, sul definitivo 26-24. Presagio di definitivo ko per le baresi? Manco a dirlo: è proprio l’Altamura che, dopo un inizio equilibrato, riesce a staccarsi sul 20 a 13 e, gestendo il prezioso vantaggio, riesce a domare le sanvitesi (25-18) portandosi sul 2 a 2 e riaprendo i giochi. Per entrambe le contendenti sarà il tie-break a decidere le sorti del match, anche se Altamura deve vincere per sperare nella disputa del golden set. Inizia il quinto parziale e Altamura mette subito la freccia (4-0); coach Maggiore chiama time out con l’intento di stoppare l’avversaria; è utile alla causa poiché grazie anche ad un servizio decisamente migliorato il S.Vito cambia campo sull’8 a 6 a proprio favore. Sembra la svolta del match per il S.Vito ma c’è ancora da soffrire poiché l’Altamura reagisce in modo veemente portandosi in vantaggio per 12 a 8 con un terrificante parziale di 6-0. Altro time out richiesto dal tecnico sanvitese ed altro successivo miracolo; comincia a picchiare duro anche Lattanzio (che ha giocato stoicamente in condizioni fisiche non ottimali): con dei fendenti micidiali riesce a portare la propria squadra sulla parità; tocca al servizio della Piemontese a creare disagio alla ricezione dell’Altamura e per il S.Vito ci sono due match ball (14-12). Non è ancora finita: l’Altamura dà prova di grande orgoglio e rimette nuovamente tutto in parità. È una gara infinita: altri due match ball per le biancoazzurre e sul 16 a 15 il punto a favore del S.Vito mette fine alla contesa, in un vero tripudio per le ragazze, lo staff ed i numerosi tifosi al seguito scesi in campo a festeggiare la conquista del prestigioso titolo di categoria.

Un forte grazie al coach Tony Maggiore, al team manager Donatello Errico, all’assistente Domenico Piccigallo e, ovviamente, a tutte le magnifiche ragazze: Adelaide Soleti, Roberta Monna, Martina Cavassa, Francesca Lattanzio, Monica Piemontese, Miriana Trotti, Martina Miceli, Marika Brandi, Francesca Bernardi, Beatrice Zizzi, Marika Lolli e Alessandra Vinci.

Per la Volley San Vito questa vittoria è doppia, fa il paio con la salvezza in serie B1 ottenuta con larghissimo anticipo ed è la riprova che la programmazione intelligente paga.

Lo scenario che si apre per la società presieduta da Luigi Sabatelli e dal main sponsor Cedat 85 è particolarmente stimolante: a breve ci saranno le finali Nazionali Under 18, un’occasione per la squadra sanvitese di confrontarsi con le grandi di sempre nel panorama nazionale del volley rosa, e poi una nuova stagione in serie B1.

Potresti leggere anche...