Basta con i veleni! Il 7 maggio grande corteo a San Vito dei Normanni contro le discariche di Formica e Autigno

Cartello discaricaUn grande corteo nella città di San Vito dei Normanni per dire NO alle vicine discariche che minacciano da anni il diritto alla salute: la manifestazione si terrà il prossimo 7 maggio su organizzazione del Comitato “Salute Ambiente & Territorio” che, presieduto dall’attivista ambientale Maurizio Tamborino, intende ribadire il ferreo dissenso a quanto stabilito di recente dal TAR: la nuova autorizzazione a smaltire  rifiuti speciali e pericolosi nella discarica di Formica, revocando il provvedimento provinciale che ne aveva bloccato lo sversamento per valori del tutto “fuori norma”.logo comitato ambiente

La Provincia di Brindisi, infatti, aveva disposto pochi mesi fa lo stop allo scarico nella cava alla luce del grave, riconfermato, tasso di contaminazione in quella che, inutile negarlo, va diventando la Terra dei Fuochi in Puglia.

Due le discariche che, appartenenti a Brindisi ma di fatto situate a meno di cinque km dal centro abitato di San Vito di Normanni, fanno ombra con gravi conseguenze sulla salute collettiva: Autigno, gestita dalla “Nubile srl” e chiusa dalla Regione Puglia pochi mesi fa dopo che i carabinieri del NOE hanno rilevato falde acquifere inquinatissime, e la stessa Formica dove negli anni si sono succeduti sequestri e dissequestri e dove possono tornare ad essere smaltiti rifiuti speciali e pericolosi.

Il prossimo 7 maggio si leverà quindi dalla Città normanna, martoriata da molteplici fonti di inquinamento, un accorato grido di rifiuto ad uno scempio che potrebbe tornare a perpetrarsi nell’indifferenza generale. Con effetti devastanti in termini di malattie e morte. Perché di quello si tratta.

Maurizio Tamborino, Comitato "Salute Ambiente & Territorio"

Maurizio Tamborino, Comitato “Salute Ambiente & Territorio”

“Il Comitato Salute Ambiente & Territorio tiene a ricordare a tutti i Signori Candidati Sindaci di Brindisi, se veramente amano  la loro città e il loro territorio, che la nostra battaglia va sostenuta  in campagna elettorale – dichiara Tamborino – Siamo stati riconosciuti giuridicamente per la salvaguardia  della Salute Pubblica e dell’Ambiente  e come tali,  dopo gli ultimi episodi di aperture di discariche con  licenze per rifiuti speciali e pericolosi, non vogliamo che un pezzo del nostro territorio diventi una seconda Terra dei Fuochi!”.

Non va scordato infatti che “negli anni ’90, quando la discarica Formica era sotto la società Ines, sono stati sversati lì rifiuti tossici e nucleari, con scorie provenienti anche da Chernobyl – aveva raccontato a SanVitoIn lo scorso anno Tamborino, ex finanziere – E nel 2005/2007, anziché smaltire rifiuti speciali, portarono a Formica 200 tonnellate al giorno di rifiuti tossici da tutta Europa”.

Le analisi compiute nel terreno delle due discariche in questione, inoltre, hanno dimostrato come siano stati lì smaltiti nel tempo scorie provenienti anche da Taranto e Napoli. Tutto contribuisce a rendere velenosa aria, terra ed acqua col conseguente proliferare di leucemie, sarcomi, linfomi, mielomi, malformazioni fetali, Parkinson, Alzhaimer, infarto, bronchiti croniche, ictus.

Il corteo, con inizio alle ore 18.00, muoverà dal piazzale retrostante la Chiesa Santa Maria della Vittoria (chiesa Madre ) proseguendo per Corso Leonardo Leo – via San Giovanni- via San Domenico- via Regina Margherita per terminare in Piazza Carducci dove gli organizzatori riaffermeranno il “No alla discarica di Formica e Autigno,  basta con i veleni.  La salute prima di tutto”, come recita lo slogan dell’iniziativa.

san vito piazzaLa situazione ha tutti i crismi di un vero allarme ambientale. Ed invoca la massima partecipazione da parte di istituzioni, partiti, cittadini.

Hanno già palesato l’adesione al corteo il locale Movimento 5 Stelle che assicura la presenza di diversi portavoce e Meetup della provincia, ed il Comitato civico di San Vito dei Normanni “La voce del Cittadino”.

 

Potresti leggere anche...