Centro Servizi al Volontariato “Poieis”: crescono le adesioni e l’entusiasmo per il convegno con Edoardo Patriarca

csvpoiesisOltre 100 volontari in rappresentanza di 60 associazioni del territorio, esponenti politici locali e tantissimi cittadini attivi parteciperanno domani Venerdì 19 Giugno pv (inizio alle ore 17,00) a Brindisi presso la sala universitaria di Palazzo Nervegna al convegno “Volontariato, formazione e nuova politica”.

L’evento, organizzato e promosso dal CSV Poiesis vedrà la partecipazione dell’On. Edoardo Patriarca, presidente del Centro Nazionale per il Volontariato, già Portavoce nazionale del Forum del Terzo Settore e già Presidente Nazionale Agesci.

“Sarà un’occasione utile – afferma il presidente del CSV Rino Spedicatoper approfondire il rapporto  tra associazionismo, volontariato e politica. Siamo consapevoli che nel rispetto degli ambiti e dei ruoli, ognuno possa fare molto per creare sinergie e collaborazioni in vista del bene comune. La nostra società ha sempre più bisogno di cooperazione e non di ricerca di sudditanze, di promozione delle migliori energie e non di favoritismi o banali e deleteri ostruzionismi. I tempi difficili che stiamo vivendo invocano responsabilità civica e un rigenerato impegno per la solidarietà, la legalità e la giustizia sociale”.

Nel corso della serata sono previste alcune testimonianze di associazioni ed organizzazioni di volontariato dell’intera provincia tra le quali quella de L’Halveare, rete di associazioni di Fasano e Cisternino; il Forum Provinciale del Terzo Settore e l’Associazione SEI di Brindisi, l’Ass. Pasquaro Onlus di Brindisi e la Protezione Civile di Torchiarolo.

Un momento importante sarà dedicato al ricordo di Mino Falcone (curato da Agesci), volontario, politico ed operatore di Pace, medico di Mesagne, guida scout ed amico dei sofferenti. 
”Lo ricordiamo – aggiunge Spedicato – anche per il suo impegno a favore della cultura della legalità. 
Ha collaborato con il nostro Centro Servizi al Volontariato e con quanti avevano a cuore il mondo della solidarietà. 
La sua è stata una spiritualità incarnata nella storia. 
E’ stato un uomo schierato: dalla parte degli ultimi.
E’ scomparso il 24 luglio 2011, ma il suo ricordo è ancora vivo e fecondo”.

In chiusura saluto con la “pizzica”. Note, parole, ritmo dei volontari ed artisti: Paolo PiccinnoAngelo Presta & Friends”. 

Al termine sarà distribuito ai rappresentanti delle Associazioni partecipanti una copia del nuovo opuscolo del CSV Poiesis dedicato ai progetti che si sono aggiudicati il “Bando Perequazione Sociale 2008” nella provincia di Brindisi. La pubblicazione rappresenta la testimonianza diretta del valore aggiunto che può esprimere la collaborazione tra realtà associative ed istituzioni.

L’evento rappresenta il momento culminante di fine 2° mandato del consiglio direttivo del CSV Poiesis: nel 2014 protagonista del dibattito fu l’assessore regionale alle Politiche Giovanili Guglielmo Minervini sul tema della Cittadinanza Attiva.

Per info ed adesioni: Tel. 0831.515800 e info@csvbrindisi.it.

Comunicato stampa CSV “Poiesis”

Chi è Edoardo Patriarca

edopatriarcaNato a Basciano (Teramo) il 17 ottobre 1953 è un politico italiano. Laureato in chimica, ha insegnato presso gli Istituti scolastici di Carpi. Per due mandati è stato eletto membro del Consiglio provinciale scolastico di Modena, ha collaborato presso il Provveditorato degli Studi di Modena ai progetti di educazione alla salute, progetto giovani e progetto genitori. Per anni presidente della sezione carpigiana dell’Uciim (Unione cattolica italiana insegnanti medi) e consigliere della Fondazione diocesana per l’educazione dei giovani. Dal 1966 è nello scautismo cattolico, dal 1990 al 1993 fa parte del comitato nazionale dell’Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani (Agesci), dal 1997 al 2002 è presidente dell’Agesci. Ha pubblicato numerosi sussidi su temi educativi e problematiche giovanili, e su questi argomenti svolge una intensa attività di conferenziere.

Dal 1999 al 2006 è stato Portavoce del Forum del Terzo Settore, il coordinamento nazionale che raccoglie più di cento organizzazioni del Terzo Settore, riconosciuto parte sociale dal Governo. Numerose le collaborazioni con le riviste specializzate del Terzo settore e con alcune Università. Dal 1998 al 2001 è stato consulente presso il Ministero della Pubblica Istruzione per tutte le problematiche riguardanti l’associazionismo giovanile. Nel medesimo periodo Ha collaborato con il Ministero degli Affari sociali per la stesura dei rapporti sul volontariato, ed è stato componente dell’Osservatorio nazionale del volontariato presso il medesimo Ministero. Fino al 2006 è stato consigliere della Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi. Dal settembre 2001 è componente del Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro, ha seguito in particolare i temi riguardanti l’economia sociale, le politiche per l’infanzia e la famiglia, e quelle per l’immigrazione. È stato presidente della Società Consortile per i servizi per il Terzo settore AsterX. Fino al 2006 è stato presidente dell’Istituto Italiano della Donazione e componente di nomina Acri del Comitato di Gestione dei fondi per il volontariato della Regione Emilia Romagna.

Potresti leggere anche...