Diffusione del gioco d’azzardo: il Movimento 5 Stelle presenta interrogazione

no_gioco_dazzardo-300x150Torna a ribadire il suo deciso no al gioco d’azzardo il Movimento 5 stelle di San Vito dei Normanni, preoccupato da un fenomeno che definisce diffuso e radicato in città  “nonostante da quasi due anni, una Delibera di Giunta abbia tentato di dare attuazione alla Legge Regionale n 43/2013 individuando i luoghi sensibili vicino ai quali è vietato dare concessioni per l’installazione di slot machine”.

“Il rischio è che diversi punti della legge siano disapplicati rimanendo lettera morta – puntualizzano ancora gli amici di Beppe Grillo sanvitesi che hanno chiesto all’Amministrazione, per mezzo di un’interrogazione a risposta in Consiglio Comunale, “di verificare in primo luogo che la Legge Regionale 43 sia applicata correttamente in ogni suo punto e di pubblicare in seguito, sul sito del Comune, una relazione che informi la cittadinanza sulla verifica effettuata”.

Marco Ruggiero, portavoce in Consiglio comunale del M5S

Marco Ruggiero, portavoce in Consiglio comunale del M5S

La protezione e la tutela delle famiglie sanvitesi, spesso impoverite e costrette a situazioni di indigenza a causa della ludopatia: questo il motivo fondante della battaglia  dei Grillini; “non è questione di mero rispetto della normativa  – scrivono – Già nel Febbraio del 2014, prima di entrare in Consiglio Comunale, avevamo auspicato un impegno maggiore per limitare il diffondersi del gioco d’azzardo. Sentiamo oggi il dovere di intraprendere ogni azione possibile per impegnare l’Amministrazione Comunale ad attivarsi in tal senso”.

Risoluta la conclusione del comunicato pubblicato sul sito San Vito dei Normanni 5 Stelle: “Non sarebbe per nulla concepibile che una legge ideata per limitare il dilagante fenomeno della ludopatia finisca invece per favorirlo, solo perché messa in atto con scarsa attenzione”.

Potresti leggere anche...