Don Antonio Rosato ci ha lasciati. Un coro di affettuose parole per l’Arciprete di San Vito

don-rosatoCon lui se ne va un maestro, un uomo di fede e di cultura, una guida solida. Ha lasciato la vita terrena stamani, attorno alle 8.30, lo storico Arciprete della Basilica Santa Maria della Vittoria don Antonio Rosato. Aveva 82 anni ed ha guidato la Chiesa Madre di San Vito dal 1966 a circa dieci anni fa, quando è divenuto rettore della Chiesa Santa Maria degli Angeli, nota come Chiesa Vecchia.

Buono. Col sorriso sincero e pronto ad aprirsi a chiunque lo incrociasse nelle vie del centro. Acuto, discreto, scherzoso. Attorniato da giovani che gli erano affezionati e dai quali l’avanzare degli anni non lo aveva mai allontanato.

Emozionate le parole dei sanvitesi che poche ore fa hanno appreso la triste notizia. Bellissimi, toccanti ricordi a descrivere un pezzo di storia e di speranza per la città di San Vito, cresciuta anche grazie alla presenza di uomo di fede dotato di grande intelligenza, una persona a cui poter chiedere consiglio, certi  della sua silente ma grande capacità di comprendere i valori  fondano la vita. Poche stagioni fa era proprio don Rosato a guidare degli incontri dedicati al commento della “Divina Commedia”, mai stanco di creare occasioni di conoscenza e di condivisione.

don-rosato-manifestoLa camera ardente sarà allestita nella Chiesa Vecchia nel primo pomeriggio di oggi. I funerali verranno celebrati domani, martedì 13 marzo, alle ore 15.30 nella Chiesa Madre dove potrà riceverà l’ultimo saluto dei suoi concittadini già dalle 9.00 del mattino.

Tra tutte  le commosse parole, riportiamo quelle del suo ex alunno Ivan Ranieri, oggi lontano da San Vito eppure così legato alla sua terra anche grazie a chi tanto gli ha dato: “Una notizia che mi rattrista molto. Ho avuto la fortuna di aver avuto il don come professore di religione al liceo. In realtà però senza voler offendere nessuno nelle sue ore ci aiutava a comprendere meglio la lingua latina in cui eravamo deficitari. Una persona saggia e tutta d’un pezzo che non è mai scesa a compromessi. Ci mancherai, caro Arciprete. Ma il tuo ricordo non si affievolirà mai. Grazie di tutto.

 

Potresti leggere anche...