Emergenza ambientale a San Vito – Nasce il Comitato “Salute Ambiente & Territorio”

logo comitato ambienteAl silenzio pieno di ombre attorno ad un problema che ogni giorno mina la salute collettiva, fa fronte la forza di un nuovo organismo che non vuole rassegnarsi al destino di morte causato da un ambiente malato. E’ nato lo scorso 7 aprile il Comitato “Salute Ambiente & Territorio”, organismo di lotta alla plurime presenze inquinanti che straziano la città di San Vito dei Normanni da anni (in special modo le discariche di Autigno e Formica) e che sono, quindi, determinanti per il suo futuro.

Scopo del neo comitato è non abbassare la guardia e non rassegnarsi all’evidente proliferazione di malattie derivanti da smaltimenti illeciti di rifiuti pericolosi e tossici, che avvelenano acqua aria e suolo come recenti analisi nella falde di Autigno hanno ulteriormente dimostrato.

Al momento, il comitato direttivo è composto da Paolo Pellicola, attivista ambientale che ne è il presidente, da  Vittoria Costantini (vicepresidente), tenace sostenitrice contro le discariche di Mascava, Autigno e Formica fin dagli anni ’90, da Francesca Mione (segretaria), anch’ella attiva ambientalista che ha di recente denunciato un malessere accusato di fortissimi miasmi della zona di Formica e Autigno e da Maurizio Tamborino (consigliere) con cui SanVitoIn ha spesso dialogato, ex finanziere e già fondatore di un comitato per la tutela dell’ambiente.  Si tratta di persone che studiano e si battono da anni per informare sui pericoli delle due discariche a pochi chilometri dalla città normanna e che chiedono un intervento risolutore ad una politica assente o presente a fasi alterne. Che sa indignarsi di fronte agli eventi più eclatanti, per poi mollare la presa.

Paolo Pellicola“Il Comitato nasce con l’obiettivo di tutelare la “Salute Ambiente & Territorio” di San Vito dei Normanni, ma anche delle contrade Mascava, Autigno, Formica, e la frazione di Serranova, che seppur  appartenenti al territorio di Brindisi e Carovigno, geograficamente fanno parte del territorio della nostra città – racconta Pellicola – Ovviamente, il problema delle discariche sarà un punto centrale del Comitato, essendo convinti che per San Vito dei Normanni affrontare questo cruciale problema significa in pratica discutere del futuro della città”.

Lo stesso presidente, senza mezzi termini, ribatte poi sui limiti in tal senso della politica locale e regionale: “Che questo comitato nasca proprio durante una campagna elettorale, non mi dispiace affatto. La sua componente provocatoria, vuole servire proprio a mettere in luce i limiti che un certo tipo di politica vuole rappresentare, incapace di rinnovarsi, priva di proposte concrete ed innovative, e che nel caso della nostra città , considera le persone “sudditi” e non cittadini”.

E se è palese le delusione nei confronti di una politica che ignora una questione di basilare importanza per la vita di tutti, c’è d’altra parte ferrea determinazione nelle persone che compongono del comitato: “Questa città ha un assoluto bisogno di rinnovamento, l’unica volontà della attuale amministrazione è quella di “perpetuare se stessa”, e temo purtroppo che le alternative non siano poi così diverse – commenta ancora Pellicola –  Con questo,  non voglio dire che la parola “Politica” non abbia valore per me, anzi! Per me è una parola nobile piena di significati profondi, e la considero una delle attività più  qualificanti che la persona possa fare, a condizione che questa sia al servizio alla collettività, e persegua il  bene comune” .

Infine, puntualizzazioni sulla natura della forma prescelta di “comitato”. Pellicola: “Io credo che i comitati in genere possano rappresentare  oggi uno dei pochi strumenti  con cui i cittadini possono creare validi strumenti di  “politica attiva” , ed al momento l’unica capace di rappresentare i reali problemi della società. I comitati, proprio perché radicati sul territorio, ne rappresentano meglio di altri le esigenze, ed i cittadini che decidono di costituirlo possono grazie agli strumenti messi a loro disposizione (accessi agli atti, audizioni, esposti ecc.) rappresentarne meglio e in modo più concreto le  necessità”.

Il Comitato “Salute Ambiente & Territorio” è aperto alla partecipazione delle persone che ne condividono le finalità impegnandosi coerentemente e concretamente per esse.

Potresti leggere anche...