Giornata Nazionale della Sindrome di Down – L’AIPD Brindisi organizza un triplice evento Venerdì 13 Ottobre

aipd_1In occasione della Giornata Nazionale della Sindrome di Down 2017, che si celebrerà domenica 8 Ottobre, l’AIPD Brindisi organizza, per domani  Venerdì 13 Ottobre, un triplice evento celebrativo.

 La Giornata inizierà alle ore 10.00, con una conferenza stampa presso il Liceo delle Scienze Umane “E. Palumbo”. La conferenza sarà tenuta dagli operatori, i volontari e gli stessi ragazzi dell’Associazione. La scelta dell’Istituto Scolastico è proprio nella ferma volontà da parte dell’AIPD, di incidere sui futuri operatori, sui “professionisti del domani”, al fine di diffondere il messaggio che “Educare è crescere insieme, formare e formarsi, essere parte di una famiglia”. Non a caso, infatti, l’AIPD Brindisi è stata scelta dallo stesso Liceo come sede per ospitare i tirocini formativi ed i progetti di alternanza scuola-lavoro, dando la possibilità agli studenti di vivere da vicino la professione di operatore sociale e quindi la disabilità dal punto di vista dell’uguaglianza. Il tema della conferenza sarà, infatti, il seguente: “Sono il tuo Angelo, uguale ma diverso….”: un tema che sottolinea il ruolo dell’Educatore, che agisce nel rispetto della diversità, ma soprattutto della unicità di ciascuno di noi. Ma la giornata non terminerà qui, perché alle ore 17.00, presso la Cappella dell’ex Ospedale “Di Summa”, si terrà la Celebrazione della Santa Messa da parte dell’Arcivescovo Mons. Domenico Caliandro, animata dai ragazzi, gli operatori e i genitori dell’AIPD Brindisi e colma di ricche e piacevoli sorprese.

aipd_2Infine, a seguire, l’Associazione ospiterà le famiglie e tutti coloro che vorranno, presso i propri locali, sempre presso il plesso “Di Summa”, allestendo una mostra fotografica con gli scatti del fotografo “Dario Discanno”, da anni volontario dell’AIPD Brindisi.  La serata sarà allietata da un ricco aperitivo servito dai ragazzi e dall’esibizione del “Miracle Gospel Choir” di Emanuele Martellotti, anch’egli amico, collaboratore e volontario ormai storico dell’Associazione.

C.S. CSV POIESIS

 

 

 

Potresti leggere anche...