Incidente di via Mesagne, nuovo momento di difficoltà: occorre altro sangue per il motociclista in prognosi riservata

Ospedale BrindisiL’emergenza, purtroppo, non può dirsi ancora superata: serve altro sangue per il motociclista sanvitese rimasto gravemente ferito nell’incidente dello scorso 14 settembre. Un nuovo peggioramento delle sue condizioni di salute esige, infatti, la disponibilità di ulteriori sacche di sangue. E della solidarietà, preziosa all’inverosimile, dei donatori.

L’accorato appello viene lanciato nuovamente da Vito Sbano, presidente dell’Avis di San Vito dei Normanni, che conta sulla generosità estrema già dimostrata da una moltitudine di cittadini qualche giorno fa. “La situazione è purtroppo peggiorata e si necessita di altro sangue – dichiara –  Tutti i soci Avis e chiunque voglia compiere un gesto di solidarietà, il cui gruppo sanguigno sia A RH Positivo, sono pregati di recarsi presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale ‘Perrino’ di Brindisi”.

avis okG.L., 34 anni, lotta strenuamente da quasi dieci giorni per riprendersi la sua normalità. I traumi subiti nell’impatto col suolo, in quel brutto incidente avvenuto in via Mesagne, sono stati multipli e riguardano per lo più gli arti inferiori.

Straordinaria e commovente la risposta che la città di San Vito ha dato la scorsa settimana, in seguito ad un altro momento di emergenza: ben 56 sacche di sangue raccolte in meno di 24 ore.

home avisUna partecipazione solidale che fa luce sul cuore grande della comunità sanvitese e che occorre rinnovare per superare la difficoltà che, in queste ore, sta portando altra sofferenza al giovane psicoterapeuta.

L’invito dell’Avis, e di tutti noi, è quello di continuare a donare da subito e nei prossimi giorni. Ancora una volta, occorre specificare di donare per l’Avis San Vito dei Normanni che ha già disposto l’invio di sacche di sangue.

Potresti leggere anche...