La pizzica di San Vito al Parco della Musica di Roma: i sanvitesi Fabrizio Nigro, Andrea De Siena e Franco Gagliani al grande concerto di questa sera

fabrizio franco andrea

Da sinistra: Andrea De Siena, Franco Gagliani, Ambrogio Sparagna e Fabrizio Nigro

L’energia, l’espressività e la forza ancora “terapeutica” della pizzica di San Vito dei Normanni questa sera al grande concerto “Ballo!” di Ambrogio Sparagna, nell’auditorium “Parco della Musica” di Roma: i due ballerini sanvitesi Andrea De Siena e Fabrizio Nigro ed il mandolinista Franco Gagliani dello storico ensemble musicale dei “Taricata” porteranno nella capitale la furia delle danze popolari alto-salentine. Ritmi colori suoni di cui la città normanna porta profondo segno nella sua storia etno-musicale.

La partecipazione dei tre artisti sanvitesi è stata voluta da Sparagna, Maestro dell’Orchestra Popolare Italiana ed ex direttore artistico della Notte della Taranta, che dedica il concerto a “Santu Paulu delle tarante”, in occasione della tradizionale festività del 29 giugno. L’edizione 2015 di “Ballo!” è, in effetti, dedicata alle danze tradizionali devozionali e terapeutiche, in particolare a quelle legate culto di San Paolo, antico protettore e guaritore di “tarantati/e”.

A far vibrare la cavea dell’auditorium saranno pizzica,  mazurka, ballarella, saltarello, tamurriata, tarantella: danze popolari custodi di identità culturali del Meridione italiano.

fabrizio nigro

Il ballerino Fabrizio Nigro in una delle sue esibizioni

“Abbiamo incontrato poco fa il direttore Sparagna che ci ha salutati e che rivedremo più tardi per le prove generali”, raccontano Fabrizio, Andrea e Franco che si dicono “molto emozionati nel rappresentare la pizzica di San Vito, col suo ruolo centrale nella tradizione del tarantismo, sull’importante palcoscenico romano del Parco della Musica”.

Una presenza la loro che va, peraltro, a sottolineare la familiarità “maschile” col leggendario morso della taranta: se la credenza popolare vuole infatti che per lo più ad essere “pizzicate” fossero le donne, documentati studi fanno luce sulla frequenza, tanto più nel territorio alto-salentino e sanvitese, di una forte incidenza di casi maschili. Per questo la direzione artritica di “Ballo!” ci tiene a portare in scena questa sera la “virilità” che si lega al morso della taranta, e che fino alla prima metà del secolo scorso ha portato necessità di terapia coreutico-musicale a molti uomini.

Il danzatore Andrea De Siena, partecipe anche alla Notte della Taranta 2014

Il danzatore Andrea De Siena, partecipe anche alla Notte della Taranta 2014

Più nel dettaglio, gli ospiti di questa edizione saranno:

-Pizzicanto’. Le Torri Umane di Irsina (Matera)

-La Pizzica di Diso (Lecce)

-Il Ballo di San Vito dei Normanni (Brindisi)

-La Tarantella cilentana (Salerno)

-Antonio Cortazzo (ciaramella )

-Antonio ‘O lione e il gruppo tradizionale dei canti “alla perteca” di Somma Vesuviana (Napoli)

-Davide Rondoni

 Sarà, insomma, una grande festa all’aperto e al chiuso con laboratori aperti a tutti gli appassionati.

Il Maestro Franco Gagliani in concerto con i Taricata

Il Maestro Franco Gagliani in concerto con i Taricata

L’orgoglio sanvitese sta tutto nel portare nella Città eterna la bellezza di una tradizione nostrana attraverso il talento di tre artisti,  cultori di un’antica tradizione che sa generare ancora emozioni liberatorie ed estatiche. “Liberazione da nuovi veleni – commenta Sparagna – Quello che si sente è il desiderio di un popolo di salvarsi, di chiedere aiuto a San Paolo per ricostruire un segno di comunità e per avere la grande forza che serve nell’affrontare le vita oggi”.

pizzica ad acqua  de siena

Potresti leggere anche...