La pizzica di San Vito in Spagna. Dopo Coreutica, musica e danza sanvitese sul palco di Saragozza

Novità della World Music Academy, in continua collaborazione con i Taricata, l’apertura a San Vito di una Scuola di Pizzica che mette insieme l’esperienza dei danzatori Franco Gagliani e Fabrizio Nigro col supporto costante di Andrea De Siena. Open day il 16 novembre

copertina

Il gruppo degli artisti invitati a Saragozza con il ricercatore Andrea Carlino (a destra)

Ambasciatori della pizzica di San Vito in Spagna, sul palco della città di Saragozza, dove hanno portato la vivacità delle radici culturali alto-salentine. Andrea De Siena (danzatore), Vincenzo Gagliani (maestro percussionista, specializzato nel tamburello sperimentale), Fabrizio Nigro (danzatore), Francesca D’Agnano (danzatrice): loro a rappresentare l’essenza della pizzica e la radicata tradizione del  tarantismo salentino al pubblico spagnolo. Uno spettacolo in cui forte è stata la presenza della città di San Vito dei Normanni: ben 4 artisti sui 6 italiani, invitati dal coreografo internazionale Miguel Angel Berna che ha voluto approfondire l’interessante parallelismo tra la pizzica nostrana e la tipica “Jota” spagnola.  Nel gruppo degli ospiti italiani anche le stimate Chiara Dell’Anna (danzatrice) e Maria Mazzotta (cantante).

vincenzo andrea

Vincenzo Gagliani e Andrea De Siena

La preziosa esperienza a Saragozza ha in realtà rinvigorito un’idea già nata nella World Music Academy, centro sperimentale di formazione e produzione sulla musica etnica di ExFadda, ideato e diretto dal M° Gagliani. Che spiega: “Quel che si vuole raggiungere è un brand culturale di maggiore potenza in grado di  affermare il valore della tradizione, intendendola come organismo in movimento che sa aprirsi a confronto e sperimentazione”.

con Franco

Franco Gagliani, Andrea De Siena e Fabrizio Nigro – Coreutica 2015

A mettere  in circolo tanta energia la notevole esperienza di “Coreutica”-residenza artistica sulle tarantelle del Mediterraneo, che lo scorso agosto ha fatto della città di San Vito un centro di incontro e ricerca. In provincia di Brindisi sono giunti, infatti, i professionisti di “ARKHE’ DANZA”, compagnia guidata da Berna (già coreografo della Notte della Taranta) e Manuela Adamo. Il tutto  in una rassegna che ha prodotto concerti, compreso il tradizionale concerto di Ferragosto dei Taricata, laboratori, sessioni di studio col ricercatore Andrea Carlino, e ha messo in luce la ricchezza che scaturisce da una fruizione della musica popolare in termini  di osservazione ed ascolto delle altre culture.

A stimolare l’interesse di Berna, i percorsi individuali dei ballerini e musicisti incontrati a San Vito, la particolarità della musica e della danza popolare sanvitese, la bellezza della “realtà locale” che ciascuno degli artisti invitati in Spagna porta dentro di sé e, ogni volta, sul palco.

Col gruppo di ballerini

I danzatori dello spettacolo di Saragozza, ottobre 2015

Ad ottobre il pubblico spagnolo de “La Jota y la Taranta” ha perciò conosciuto la “Tammurriata” e “Pizzica d’acqua”, scritta dal Maestro Mario Ancora dei Taricata, storico ensemble in cui sono cresciuti artisticamente musicisti e danzatori sanvitesi oggi impegnati a fondere la propria esperienza con suoni e ritmi del resto del Mediterraneo. Affascinato da quanto visto in occasione del tradizionale concerto del 15 agosto, Berna ha voluto offrire al suo pubblico anche la “Pizzica di Santu Vitu”, con la coreografia di Manuela Adamo.

Parte dei Taricata

Parte dei Taricata

Artisti italiani prima dello spettacolo di Saragozza

Artisti italiani prima dello spettacolo di Saragozza

“L’esperienza spagnola ci ha permesso di incontrare sperimentazioni musicali e di danza popolare, continuando a progettare in una direzione che sembra quella giusta e promettente”, dicono Vincenzo Gagliani e Fabrizio Nigro.

Con Francesca Trenta

Da sin. Franco Gagliani, Andrea De Siena, Francesca Trenta dell’Orchestra Popolare Italiana e Fabrizio Nigro. Roma, concerto organizzato dal M° Ambrogio Sparagna

Continuare: è questo infatti l’intento del gruppo artistico che ha aperto il suo interesse ad un dialogo con la Spagna, dopo essere già stato chiamato nei mesi scorsi dal M° Ambrogio Sparagna dell’Orchestra Popolare Italiana a Roma e in Umbria per due importanti concerti.

Diversi sono, intanto, i percorsi che proseguono nella World Music Academy all’interno del centro culturale ExFadda: si va avanti con la scuola di tamburello (sperimentale e di gruppo), i corsi sugli strumenti popolari del mandolino e dell’organetto e, novità, si inaugurerà il prossimo 16 novembre una Scuola di Pizzica che mette insieme l’esperienza del maestro Franco Gagliani, mandolinista e danzatore, con quella del ballerino Fabrizio Nigro  e con il supporto costante del ballerino Andrea De Siena.

Mina Vita e Fabrizio Nigro - Foto di Gianni Alberto Passante

Mina Vito e Fabrizio Nigro – Foto di Gianni Alberto Passante

“I tempi sono maturi a che l’esperienza comune nel gruppo Taricata e quella individuale consenta a me e a Franco di unire le nostre energie, potenzialità e peculiarità per mettere a disposizione della nostra San Vito una scuola di pizzica”, fa sapere Fabrizio.

Una novità commentata anche dal M° Franco Gagliani: “Abbiamo codificato un linguaggio comune di passi e tecniche di pizzica, con particolare riferimento a quella di San Vito. Siamo pronti a nuove esperienze e a continuare la ricerca sul Mediterraneo. L’obiettivo è sviluppare la tecnica del ballo, emanciparla, renderla più libera e spettacolare”.

Fabrizio con il coreografo internazionale Miguel Berna

Fabrizio con il coreografo internazionale Miguel Berna

Quel che si vuole difendere è una “tradizione contraria all’appiattimento –  continua Fabrizio – L’obiettivo è raccogliere l’eredità artistica e culturale della danza locale e trasmetterla attraverso questa scuola per salvaguardare il nostro ricchissimo patrimonio, dargli un valore unico e peculiare, diffondere e riscoprire la tradizione popolare-coreutica dell’Alto Salento  con un progetto di ricerca e di corsi. La conoscenza della cultura locale può diventare uno strumento utile per le nuove generazioni”.

Il cammino della WMA, in continua collaborazione con i Taricata, prosegue  e crea nuovo fermento culturale nella città di San Vito. Lo fa attraverso il benefico linguaggio di musica e danza.

fabrizio, vinc, andrea

All’ingresso del Centro Polivalente di musica e danza – Saragozza

Con il cantante spagnolo Nacho del Rio

Con il cantante spagnolo Nacho del Rio

locandina scuola

Scuola di Pizzica – Open day 16 novembre 2015

Potresti leggere anche...