Lavori di manutenzione di Villa Europa, compresa la fontana: Fratelli d’Italia chiede lumi al sindaco Conte

Luciano Cavaliere

Luciano Cavaliere

villa EuropaAttraverso una nota stampa il portavoce provinciale di Fratelli d’Italia Luciano Cavaliere definisce “un atto dovuto nei confronti dei cittadini quello che è stato compiuto dai dirigenti del partito sanvitesi Viva e Ruggiero”, ovvero la formale richiesta d’informazioni al sindaco Domenico Conte sui lavori riguardanti il rifacimento della fontana di Villa Europa.

Aggiunge: “Vorremo capire bene le intenzioni dell’amministrazione sui lavori già deliberati, dalla precedente amministrazione, sperando che possano ultimare al più presto il completamento dei lavori di rifacimento della villa comunale.”

Si riporta integralmente la lettera inviata dal partito di centrodestra al sindaco della Città normanna.

Alla c.a. del Sindaco di San Vito dei Normanni

dott. Domenico Conte

e p.c. al Presidente del Consiglio Comunale

dott. Piero Iaia

 

Gentile Sindaco,

come lei ben saprà, con deliberazione della Giunta Municipale n. 84 del 27/06/2014 è stato approvato il progetto esecutivo redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale riguardante i “Lavori di manutenzione straordinaria di Villa Europa”.

l43-fratelli-italia-140226191549_big_0L’opera in questione, dell’importo complessivo di €. 200.000,00, finanziata per €. 100.000,00 nell’ambito del progetto di rinaturalizzazione e manutenzione straordinaria di Villa Europa, inserito nel protocollo di intesa sottoscritto anche dalla Regione Puglia, e per €. 100.000,00 con fondi del bilancio comunale, con determinazione n. 114 del 23.09.2014 è stato aggiudicato in via definitiva, ai sensi dell’articolo 11, comma 5, del D.Lgs. n. 163/2006, l’appalto avente ad oggetto Lavori di manutenzione straordinaria.

Come ben specificato dalla delibera in questione, dal finanziamento dell’opera, detratti i costi per la sua realizzazione, è risultato disponibile una economia di progetto pari a € 50.597,23.

Tale economia, essendo nella piena disponibilità dell’Amministrazione Comunale e utilizzabile per il finanziamento di altra opera finalizzata all’obiettivo della rinaturalizzazione e manutenzione straordinaria di Villa Europa, secondo quanto previsto nel su citato protocollo d’intesa sottoscritto dalla Regione Puglia, doveva prevedere la ricostruzione della fontana esistente all’interno della stessa Villa comunale, la quale, come le è ben noto, a causa di reiterati atti di vandalismo, era ed è tuttora fuori uso ed inutilizzabile.

Con determinazione n. 9/UT del 30.01.2015 è stato affidato all’arch. Mimma Ardone e all’arch. Maria Teresa Guarini, l’incarico di progettazione, direzione e contabilità dei lavori, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, per la ricostruzione

della fontana di Villa Europa.

L’iniziativa ha riscontrato anche un interessante lavoro culturale e didattico poiché oltre ai tecnici incaricati e all’amministrazione, che l’ha preceduta, sono state coinvolte le 5° classi della scuola primaria del plesso Lanza Del Vasta, attivando con gli stessi i laboratori creativi e di partecipazione all’elaborazione di idee progettuali per la realizzazione della nuova fontana.

Con nota n. 5250 del 23.03.2015, i tecnici incaricati hanno trasmesso il progetto esecutivo per la “Demolizione della fontana esistente e realizzazione di una fontana a raso presso la Villa Europa”, il progetto si componeva della relazione tecnica, elenco prezzi, computo metrico estimativo, capitolato speciale d’appalto, n. 2 elaborati grafici, piano della manutenzione, piano della Sicurezza e di coordinamento, diagramma di Gantt ed analisi e valutazione dei rischi, tutte notizie che certamente le sono note e che può riscontrare sempre nella su citata delibera.

Ad oggi la situazione di degrado in cui versa la fontana di “Villa Europa” è sotto gli occhi di tutti, Le chiediamo di sapere:

- quale sia l’intenzione dell’amministrazione comunale in merito a quanto già deliberato dalla precedente amministrazione;

- se vi siano note di modifica di interventi sul progetto già deliberato;

- se non ritenga opportuno, nell’attesa dell’inizio dei lavori, mettere in sicurezza la zona riguardante la fontana stessa, visto che quotidianamente la villa comunale è vissuta da bambini e famiglie, anche e non solo, per l’ubicazione del plesso scolastico.

Certi di un Suo cortese riscontro, Le porgiamo cordiali saluti.

San Vito dei Normanni, 16 ottobre 2015

Il coordinamento cittadino

Potresti leggere anche...