“L’integrazione è possibile e necessaria”: un successo la Tombolata solidale nella Casa Serena

copertina

Per Unitalsi e genitori “essere solidali non solo è giusto, ma conviene. Ai singoli e alla collettività”

 

Un momento di gioco per abbattere i muri dell’indifferenza e dell’isolamento con la convinzione che “l’integrazione non è solo possibile, ma necessaria”: è stata una tombolata da tutto esaurito quella organizzata ieri, 6 dicembre, dal comitato spontaneo dei genitori della sezione C della scuola dell’infanzia “Andersen” in collaborazione con l’Unitalsi di San Vito dei Normanni nella struttura della locale Casa “Serena”.12335910_10208163078499754_1149028616_n

 L’iniziativa, a sfondo sociale e benefico, ha visto la partecipazione di centinaia di persone colme di gioia nel poter  prender parte e condividere momenti di gioco, musica e ballo.

“Quel poco che abbiamo, se condiviso, diventa ricchezza “, questo uno degli slogan della serata che Fabrizio Nigro, coordinatore della sezione UNITALSI sanvitese, ha voluto trasmettere a bambini, giovani ed adulti presenti.  E, all’indomani della tombolata, ci tiene ad inoltrare il suo “grazie di cuore a tutti i genitori che hanno deciso di mettere a disposizione tempo, capacità ed energie nell’organizzazione di un appuntamento con la carità. Hanno guardato con amore all’Unitalsi contribuendo a regalare momenti di gioia e fraternità ai nostri amici”.

12325330_10208163077899739_576092028_nProfondo il contenuto di riflessioni da parte di tutti gli organizzatori: “Essere solidali non solo è giusto, ma conviene. Ai singoli e alla collettività- dicono –  La solidarietà è il collante che tiene insieme le comunità, dalla famiglia all’intera società, è ciò contribuisce a rendere più forte un paese. Dalla sofferenza vissuta con dignità, dalla gioia negli sguardi, dall’intensità delle voci si impara e coglie il senso della vita”.12348216_10208163079059768_1099060407_n

I volontari Unitalsi ci tengono a ringraziare inoltre “l’Amministrazione Comunale che ha patrocinato e sotenuto l’evento, i commercianti locali che hanno generosamente messo in palio i premi, Alessia  Piras che con le sue melodie ha fatto vivere un allegro pomeriggio pre-natalizio,  Teleradio San Vito che ha seguito tutto l’evento in diretta (tre ore circa) e l’infaticabile impegno del comitato di genitori che hanno reso possibile la serata”.

12348775_10208163077099719_130936419_nLo stesso Fabrizio Nigro a concludere col suo forte messaggio di speranza: “La condivisione e la prossimità con chi è diversamente abile edificano l’uomo, lo rendono un essere amabile. Questo è ciò che, attraverso questa iniziativa. i genitori hanno fatto e hanno insegnato ai loro bambini. Un esempio, questo, di come si possa realizzare una reale convivenza sociale che vince ogni barriera mentale ancorata all’idea della diversità come un ostacolo, quando invece è una ricchezza per la crescita umana e culturale della nostra comunità.”

Potresti leggere anche...