M5S – Promosso tavolo tecnico su ex Base Usaf, area da sfruttare nell’interesse di tutta la provincia

base_usaf_san_vito_dei_normanniIl consigliere brindisino e capogruppo del M5S in Regione Puglia, Gianluca Bozzetti ha promosso l’istituzione di un tavolo tecnico per il rilancio e la valorizzazione della ex Base Usaf di San Vito dei Normanni. Tavolo che dovrebbe riunirsi 27/04 alle ore 11 presso la sala Finocchiaro del palazzo del Consiglio Regionale.

Al tavolo in questione sono stati invitati a partecipare l’assessore regionale allo sviluppo economico e alla cultura Loredana Capone, l’assessore regionale al lavoro Sebastiano Leo, il CONI Puglia, i sindaci delle città di Brindisi, San Vito dei Normanni, Latiano e San Michele Salentino, la Base logistica delle Nazioni Unite (UNLB) di Brindisi e il Deposito del WFP-UNHRD.

“Ritenendo potenzialmente utile poter sfruttare le disponibilità di tale area per il rilancio dell’intera provincia di Brindisi – dichiara Bozzetti – mi sono fatto promotore di questo tavolo finalizzato ad attivare un primo confronto con tutte le istituzioni coinvolte per valutare in maniera condivisa e partecipata possibili sinergie territoriali per il recupero del tessuto produttivo e occupazionale brindisino.”marco ruggiero gianluca bozzettiNel 2015, in seguito ad una interrogazione parlamentare del M5S in merito allo status della ex base USAF e alla sua futura destinazione, il Ministro della difesa Roberta Pinotti rispose che nell’ottobre 2013 si erano concluse le operazioni di bonifica propedeutiche alla dismissione dell’area, avente un’estensione di circa 120 ettari.

Con l’esclusione di un’area di 10 ettari assegnata Air Force Solar Electro-Optical Network (SEON) e altri 15 ettari concessi in uso al World Food Programme (WFP), sul resto dell’area erano state attivate le procedure per la retrocessione del bene all’agenzia del demanio.

L’iniziativa del consigliere cinquestelle arriva dopo che, in attuazione delle previsioni di legge sul federalismo demaniale, il Comune di Brindisi si è attivato per chiedere il trasferimento a titolo gratuito della struttura attualmente inutilizzata dai militari. Procedura che, proprio in questi giorni, si sta avviando verso una positiva conclusione.

“L’obiettivo – spiega il consigliere brindisino – è avviare un confronto anche con la giunta e le istituzioni regionali per valutare possibili interventi e opportunità in merito alla riqualificazione dell’area sulla quale si potrebbero realizzare diverse opere, tra cui la valorizzazione culturale del sito, l’attivazione di incubatore regionale di start-up e una futura città dello sport. Questo – conclude – anche nell’ottica di attingere a bandi europei diretti o indiretti e/o regionali al fine di incidere efficacemente, pianificando e programmando strategicamente, anche sulle ricadute occupazionali sul territorio.”

Comunicazione M5S Puglia

Potresti leggere anche...