Novità per l’ASD Atalas, Raffaella Caiolo nuovo presidente

atalasSi è chiuso all’insegna delle novità il 2017 per l’ASD Atalas San Vito dei Normanni.

La compagine sanvitese, da un decennio ormai sulla scena sportiva, ha raccolto i frutti di un intenso lavoro che ha visto impegnati i propri atleti nel circuito provinciale “Sulle vie del Brento” ed in appuntamenti di levatura ed internazionale, quali la maratona e mezza maratona di Madrid dello scorso 23 aprile, in cui sono stati impegnati ben 6 atalassini e la maratona di Valencia dello scorso 19 novembre in cui gli atalassini in gara sono stati 2.

Grande la soddisfazione per aver raccolto frutti anche in contesti ben lontani da quelli locali, ma ancora più grande la soddisfazione di aver portato i colori atalassini ed il nome della nostra Città al di là dei confini nazionali.

Ottima prova della squadra si evidenzia anche nell’annuale circuito istituito dalla Fidal Brindisi “Sulle vie di Brento”, dove gli atalassini hanno raccolto piazzamenti da podio in quasi tutte le tappe del circuito.

Ed ancora, una garanzia di qualità e di successo, ormai, il tradizionale ed atteso appuntamento con la “Stranormanna”, gara che ogni anno anima le strade sanvitesi ed anch’essa tappa del circuito “Sulle vie di Brento”.

Anche quest’anno infatti la società è riuscita ad assicurare al popolo sportivo dell’intera provincia ed anche a tutti i sanvitesi, uno “spettacolo” di indiscussa qualità che ormai entra a far parte a pieno titolo del calendario FIDAL.

Come si diceva, quello con la Stranormanna è un appuntamento non solo dal mondo podistico, ma da tutta la collettività sanvitese che mostra sempre una viva collaborazione ed un entusiasmo ormai rari.

L’ottima riuscita della Stranormanna, anche quest’anno e non tra poche difficoltà, ha rappresentato un punto di forza per l’entourage atalassino, già prospettato all’edizione del 2018.

Ma se l’anno appena concluso ha rappresentato un consolidamento del gruppo bianco rosso, quello appena iniziato porta con se delle grandi novità in termini di cariche societarie: l’ormai storico presidente Antonio Ippolito, cui tutta l’Atalas tributa il suo ringraziamento, ha ceduto il posto al neo eletto presidente Raffaella Caiolo, seconda donna nella provincia a ricoprire questo incarico.

Carlo Pignatelli, Tonino Ippolito, Raffaella Caiolo

Carlo Pignatelli, Tonino Ippolito, Raffaella Caiolo

Tanta la commozione del presidente emerito che si dice “pienamente appagato e soddisfatto di quanto fatto in dodici anni di presidenza. Una presidenza -afferma lo stesso Ippolito- che mi ha arricchito umanamente e che mi ha permesso di traghettare una squadra, un gruppo di amici, verso traguardi inaspettati”.

“L’Atalas – continua Ippolito- vuol essere un punto di riferimento per l’intera collettività sanvitese, un gruppo di amici all’interno del quale ciascuno può riconoscersi e del quale entrare a far parte sposando gli ideali propri di una grande famiglia”.

A lui succede Raffaella Caiolo, ex vicepresidente, che eredita un testimone non semplice.

“Non sarà facile succedere allo storico presidente – dichiara la neoeletta- il suo lavoro è il frutto di tanto impegno e tanta passione, come quella che ciascun atalassino impiega nei propri allenamenti. Non sarà facile, ma grazie al sostegno di tutti gli iscritti e del nuovo direttivo, questa avventura potrà di sicuro riservare tante belle soddisfazioni. L’impegno – aggiunge- sarà sempre quello di potare avanti i valori fondanti dell’Atalas: amicizia, temerarietà, altruismo, liberta’, affidabilità, solidarietà”

Il nuovo presidente potrà avvalersi della collaborazione di un nuovo direttivo così composto: Ignazio Rosato vicepresidente, Carlo Pignatelli segretario con funzioni di tesoriere, Arcangelo Angelini consigliere, Antonio Giugno consigliere e dello stesso Antonio Ippolito consigliere.

Ed infine, altra novità di questo 2018 appena iniziato, dopo alcuni anni verrà la ripresa l’attività del settore giovanile, in modo da far avvicinare i nostri bambini e ragazzi al bellissimo mondo del podismo e dell’atletica leggera.

L’auspicio del nuovo direttivo è quello di lavorare in piena sintonia con quelli che sono gli ideali e gli scopi sportivi perseguiti dalla squadra.

Comunicato stampa A.S.D. Atalas San Vito

Potresti leggere anche...