Raccolta rifiuti. L’amministrazione comunale informa i cittadini e confida nel loro senso di responsabilità

Si riporta integralmente il comunicato stampa dell’amministrazione comunale sul problema della raccolta rifiuti che, a seguito dell’emergenza in tutta la provincia brindisina, coinvolge anche le contrade di San Vito dei Normanni

comL’Amministrazione comunale di San Vito dei Normanni intende fornire alla cittadinanza alcune informazioni in merito all’emergenza rifiuti” che in queste ultime ore sta vivendo l’intera provincia di Brindisi.

Da lunedì, purtroppo, non è stato possibile conferire i rifiuti indifferenziati (“secco residuo”) presso l’impianto di biostabilizzazione di Brindisi per ragioni tecnico-impiantistiche. Per questo motivo nella giornata di martedì 6 ottobre non è stato possibile effettuare la raccolta della frazione “secco residuo” nelle contrade.

Nell’incontro dei sindaci tenutosi oggi presso la Provincia di Brindisi e poi proseguito in Prefettura, si è discusso di questo. L’unica possibilità di sbloccare questa situazione è un’ordinanza regionale (o provinciale) che permetterà il conferimento dei rifiuti biostabilizzati, attualmente fermi nell’impianto di Brindisi, presso la discarica di c.da Formica, dove vengono attualmente conferiti i rifiuti biostabilizzati da marzo 2015, a seguito del sequestro della discarica di Autigno. Tale ordinanza sarà ufficializzata nelle prossime ore.

Tale conferimento di rifiuti biostabilizzati in discarica potrà liberare una “cella di trattamento” dell’impianto di biostabilizzazione di Brindisi, lasciando spazio ai rifiuti indifferenziati di tutta la provincia.

Vanna Sabatelli, assessore all'Ambiente nel Comune di San Vito dei Normanni

Vanna Sabatelli, assessore all’Ambiente nel Comune di San Vito dei Normanni

Questo riporterà la situazione della provincia ad una situazione di normalità, la quale potrebbe venire meno nuovamente fra una decina di giorni per le ragioni tecnico-impiantistiche di cui si accennava all’inizio.

Si precisa che questa situazione non è in alcun modo imputabile ai servizi di igiene urbana di nessun comune della provincia di Brindisi, in quanto è dovuto a difficoltà di natura impiantistica, non essendo ancora stato risolto nella provincia brindisina il problema della chiusura del ciclo dei rifiuti, il quale è materia di competenza regionale.

Ad ogni modo, ogni aggiornamento in merito alla questione sarà opportunamente comunicato ai cittadini. Si consiglia di monitorare il sito web del comune di San Vito dei Normanni per avere notizie aggiornate.

L’Amministrazione comunale confida nel senso di responsabilità dei cittadini sanvitesi (utenze domestiche e utenze non domestiche), i quali sono invitati a trattenere nelle proprie pertinenze i rifiuti indifferenziati e a non disperderli sul territorio, fino allo sblocco ufficiale della situazione (previsto entro 48 ore), non essendo possibile conferire il “secco residuo” neppure presso l’isola ecologica di via Oberdan. Inoltre, l’invito è anche quello di impegnarsi quanto più possibile, specialmente in questa situazione emergenziale, nella riduzione di produzione di rifiuti indifferenziati, privilegiando il riciclo e il riuso dei beni di uso quotidiano.

 

 

Potresti leggere anche...