Salento Finibus Terrae – Il direttore Romeo Conte risponde alle critiche sul Festival: “Sarebbe opportuno documentarsi meglio”

romeo conte copertina

Romeo Conte – Direttore del Salento Finibus Terrae

Si riceve e si pubblica 

In agosto ho avuto modo di riflettere molto su alcune affermazioni che avevo letto poco prima e durante lo svolgimento della 13°ed. del Film Festival Internazionale Salento Finibus Terrae, affermazioni fatte da alcuni signori sanvitesi che mettevano in dubbio il rapporto tra festival e territorio.

Ho atteso un bel po’ per rispondere a questi signori, ho letto e riletto le loro affermazioni e sinceramente ho capito che hanno fatto bene a dissacrare il festival fino a dire perfino che questo è un evento che non porta nessun indotto a San Vito dei Normanni, anzi infastidisce la “quiete culturale” paesana distraendola da altre iniziative probabilmente più remunerative per la comunità in generale.

Ho affermato che questi signori hanno fatto bene a scrivere quello che hanno scritto a dispetto di coloro che affermano a parole che il SAFITER è importante per San Vito, ma poi hanno paura di rispondere a questi signori, o per pigrizia o perché ritengono inutili queste discussioni post elettorali da comare di paese, per cui è meglio non rispondere a nessuno così non si alimenta la notizia che a modo suo infastidisce la “quiete culturale”.

Inoltre, ciò che mi ha rammaricato è stata l’affermazione di ricevere un corposo contributo di €20.000 per la tappa di San Vito dei Normanni, quando la verità è che ne ho ricevuti €9.089; qualcuno ha scritto che il contributo era comunque troppo alto e che una parte di quei soldi poteva essere destinato a sfamare i poveri anziani del paese con un piatto di minestra; che il festival non ha nulla di locale e che non porta nulla alla città, visto che poi quest’ultimo è stato messo in ombra da un festival organizzato contemporaneamente a Brindisi e che quest’ultimo ha avuto molta più risonanza dello sconosciuto Salento Finibus Terrae (la prova sono le sedie vuote nelle 4 serate e non tre, e invita il comune di ripensare a questo evento o addirittura chiudere bottega).

Un momento della conferenza stampa - Edizione 2015

Un momento della conferenza stampa – Edizione 2015

Altri sono infastiditi dalla denuncia del Direttore nei confronti del pubblico disinteressato all’evento: ciò li indispettisce e, pur riconoscendo che il festival potrebbe essere interessante, preferiscono non presenziare alle proiezioni, quasi per dispetto. Persino un ex assessore delle passate giunte di Trizza e Magli (centrodestra) rifletteva scrivendo su Facebook assieme all’ex consigliere delegato alla cultura nella stagione 2013 che il festival era giunto al capolinea.

Rispondo a questi signori smentendo in modo categorico le loro affermazioni una per una, invitandoli come ho già fatto pubblicamente a documentarsi e informarsi meglio su tutto ciò che riguarda questo evento: non è certamente una delibera comunale, le sedie vuote o le notizie da comari in spiaggia o al bar che ne determinano il successo.

In questi anni il Safiter ha ricevuto dall’amministrazione comunale contributi che, anno dopo anno, sono andati a diminuire e, nonostante ciò, abbiamo sempre tenuto uno standard alto con una programmazione sempre più internazionale che ha permesso al territorio di ricevere un beneficio sia immediato che successivo. Ricordo a costoro che fino al 2014 il Safiter ha organizzato un tour invernale, 100minuti corti, con tappe a Milano-Firenze-Treviso-Vicenza-Roma-Bologna-Prato-Torino, promuovendo oltre al festival la stessa San Vito dei Normanni con la proiezione di un video da noi realizzato che decanta la bellezza e la storicità del territorio.

Immagino che tutto ciò non sia chiaro a questi signori; pensano che personaggi come quelli che vi andrò ad elencare siano venuti perché a San Vito e dintorni c’è la sagra della polpetta o dell’orecchietta?

Elio Fiorucci (stilista),

Giuliana Benetton (imprenditrice),

Alessio Boni (attore),

Chiara Rapaccini (Scrittrice compagna di Mario Monicelli),

Gianni Cavina (Attore),

Massimiliano Gallo (attore),

Giovanni Esposito (attore),

Cosimo Cinieri (Attore),

Paolo Calcagno (giornalista),

Giovanni Bogani (Giornalista),

Ben Gazzarra (attore),

Anna Ferruzzo (attrice) caterina murino

Roberto Pedicini (doppiatore,attore)

Marco Palvetti (attore)

Pietro Sarubbi (attore)

Paolo De Vita (attore)

Mimmo Mancini (attore)

Teodosio Barresi(attore)

Dante Marmone (attore)

Tiziana Schiavarelli (attrice)

Amy Gillian (produttrice)

Ettore Bassi (attore)

Alessandro Haber (attore)

Alessandro Benvenuti (attore)

Alessandro Gasmann (attore)

Gianmarco Tognazzi (attore)

Lucia Sardo (attrice)

Vincent Schiavelli (attore)

Marina Suma (attrice)

Giorgio Colangeli (attore)

Jerzy Sthur (attore)

Ernesto Maieux(attore)

Marina Rocco (attrice)

Manrico Gammarota (Attore)

Danny Quinn(attore)

Edoardo Winspeare (regista)

Anita Zagaria (attrice)

Antonio Crepax (fumettista)

Daniele Luchetti (regista)

Giacomo Rizzo(attore)

Gianna Gissi (costumista)

Lorenzo Baraldi (scenografo)

Guido Barlozzetti (giornalista)

Ivano Marescotti (attore)

Nic Nocella (attore)

Maurizio Nichetti (Regista,attore)

Roberto Nepoti (giornalista)

Sergio Fiorentini (doppiatore, attore)

Alessandra Mastronardi (attrice)

Anna Bonaiuto (attrice)

Donatella Finocchiaro (attrice) ale gasmm

Giovanni Veronesi (regista)

Julian Sands (attore)

Monica Scattini (attrice)

Nastassia Kinski (attrice)

Paolo Conticini (attore)

Valentina Cervi (attrice)

Violante Placido (attrice)

Ricky Tognazzi (regista , attore)

Simona Izzo (regista, attrice)

Marco D’Amore (attore)

Alessia Barela (attrice)

Edoardo De Angelis (regista)

Fabrizia Sacchi (attrice)

Gianpaolo Fabrizio (attore)

Lidia Vitale(attrice)

Margherita Buy (attrice)

Maria Sole Tognazzi (regista)

Pippo Mezzapesa (regista)

Tiziana Lodato (attrice)

Andrea Zaccariello (regista)

Anna Luisa Capasa (attrice)

Carlotta Natoli (attrice)

Ennio Fantastichini (attore)

Caterina Murino (attrice)

Enzo Decaro (attore)

Flavio Bucci (attore)

Lucia Batassa (attrice)

Lunetta Savino (attrice)

Rolando Ravello(attore)

Sabrina Paravicini (attrice)

Valentina Carnelutti (attrice)

Renato Scarpa (attore)

Andrea Giordano (giornalista)

Abel Ferrara (regista)

Ilaria Spada (attrice)

Simona Tabasco (attrice)

Bonifacio Angius(regista)

Stefano Deffenu(attore)

Kleidi Kadiu (ballerino/attore)

Giorgio Leopardi (Produttore)

Maurizio Calvesi (direttore della Fotografia)

Claudio Collepiccolo (direttore della Fotografia)

Clementino (rapper)

Giulio Scarpati (attore)

Jonis Bashir (attore)

Carlo Pignatelli (stilista)

Debora Sinibaldi (stilista)

Filippo Ricci (imprenditore)

Franco Godi (musicista)

Guido Nicheli (attore)

Enio Drovandi (attore)

Andrea Barzini (regista)

Cinzia TH Torrini (regista)

Toni Garrani (Attore)

Fabio d’Alfonso(giornalista)

Philippe Leroy (attore)

Mimmo Epifani (musicista)

La Taricata (gruppo musicale)

Maria Rita Fico ( compagna di Michelangelo Antonioni)

Nando Orfei(circense)

Paride Orfei(circense)

Cecilia Dazzi(attrice)

Lucia Mascino(attrice)

Rocco Papaleo(attore)

Paolo Sassanelli (attore)

Corrado Fortuna(attore)

Marta Perego(giornalista)

Claudia Catalli(giornalista)

Massimo Wertmuller(attore)

Clara Tosi Phampili( direttrice accademia alta moda)

Adriano De Angelis(scenografo)

Carlo Raspollini(autore 1mattina)

Nicola Guaglianone(sceneggiatore)

In 13 anni sono stati proiettati oltre 1000 cortometraggi di provenienza di ogni parte del mondo, il festival ha contribuito alla carriera di alcuni registi oggi affermati, tra questi: Pippo Mezzapesa, Andrea Costantino, Cesare Fragnelli, Andrea Zaccariello, Fabio Mollo, Francesco del Grosso, Mimmo Mancini, Edoardo De Angelis, Marco Limberti, Vito Plamieri, Sydney Sibilia, Giorgia Farina, Matteo Rovere e tanti altri.

Il festival ha ospitato tutti i registi vincitori provenienti da ogni parte del mondo(oltre 300 ospiti), questi anno pernottato presso le strutture di Hotel Resort dei Normanni, Hotel Visir san Vito dei Normanni, Hotel Albatres San Vito dei Normanni, Tenuta Moreno Mesagne, La Sommità di Ostuni, Palace Hotel di Ostuni, Hotel al Terra di Ostuni, Masseria Santa Lucia di Ostuni,Hotel Corte di Ferro Carovigno, Hotel Villa Jole Carovigno, Borgo Egnazia Savelletri, Sierra Silvana Selva di Fasano, Casale del Murgese di Savelletri, I Pozzetti Savelletri.

Hanno consumato i loro pasti presso la Locanda di Nonna Mena di San Vito dei Normanni, l’archetto di San Vito dei Normanni, Pizzeria il Vulcano di san Vito dei Normanni, L’Aragosta di Pantanaggiani –Carovigno, La forchetta d’oro , Montalbano, Il Fagiano di Selva di Fasano.

Al mare sono stati ospitati da Laguna Blu ed inpsastao anche da Lido sabbia D’Oro, molti hanno scelto di andare a Torre Guaceto e altre spiagge limitrofe,

edizioni passateHanno preso caffè e aperitivi presso bar Masquenada di San Vito dei Normanni, il bar Gallo e altri bar di San Vito dei Normanni, hanno acquistato l’olio di De Cillis e il vino di Tenute Rubino; per chi fumava tutti da Guglielmo e altre tabaccherie del paese, per gli ospiti che sono venuti con i loro mezzi di trasporto il rifornimento di carburante è stato fatto dai vari distributori di San Vito e dintorni.

Il festival ha dato lavoro ai vari collaboratori locali che hanno contribuito con il loro impegno a rendere più importante l’evento, cosi anche la sicurezza, i driver e i service di luci, sedie e palchi: tutti locali, s’intende.

Mostre ed eventi collaterali:

2006 -Cinematografati mostra fotografica a cura di Gianmarco Chieregato realizzata a Mesagne nel Castello Svevo

-Mondi dal sud-Baghdad Mostra Fotografica a cura di Andrea Mosso chiesa di san Giovanni a San Vito dei Noramnni

2007 -Resinelcinema a Carovigno a cura di Mino Longo

-Ars Movie a cura di Adriano De Angelis, mostra sulle scenografie dei film più celebri realizzata nei chiostri Domenicani a San Vito dei Normanni

-Dopo il Vento dell’Est mostra di pittura della pittrice moldava Antonela Stati

realizzata nella chiesa di San Giovanni a san Vito dei Normanni

2008 -Angelo Ti Diu, Ti pricamu mostra realizzata da Mino Longo presso Chiesa di san Giovanni a san Vito dei Normanni

-I Mestieri del Cinema mostra di Cinecittà realizzata nel castello Dentice di Frasso a Carovigno: la mostra riguardava i costumi, le scenografie e gli accessori del Cinema

2009 -Fotrogrammi di set, mostra fotografica dei piu grandi fotografi da set del cinema italiano realizzata a Mesagne nel Castello Svevo

2010 -Omero,Iliade monologo teatrale di Massimo Wertmuller e Anna Ferruzzo presso Chiostro di San Francesco a Ostuniromeo conte

-Black’n White mostra fotografica dedicata a Dario Argento a cura di Bic Set – Castello Dentice di Frasso Carovigno

2011 -Battaglie Tricolori di Guido Crepax mostra realizzata nel Municipio di Fasano

-Castelli dell’Alto Salento mostra fotografica a cura di Giuseppe Di Viesto, realizzata nel Castello Svevo di Mesagne

-Salento Photografy Tellers, mostra fotografica sulla vendemmia nel Salento a cura di Tenute Rubino –Chiesa di san Giovanni san Vito dei Normanni

-Città aperte. Mostra di alcuni artisti di san Vito realizzata presso i Chiostro dei Domenicani a San Vito dei Normanni

-Tesori della Magna Grecia a cura di Cosimo Vinci Museop archeologico di Taranto

2012 -Castelli dell’Alto Salento a cura di Giuseppe Di Viesto presso Castello Dentice di Frasso Carovigno

-Semplicemente Ugo a cura di Mirko Fresia, mostra fotografica su Ugo Tognazzi realizzata nei Chiostri Minori di Fasano

-Tributo a Vetriano a cura di Stefano Ricci realizzata presso Borgo Egnazia

2013 -Castelli dell’Alto Salento mostra a cura di Giuseppe Di Viesto realizzata presso chiesa Santa maria della libertà a San Vito dei Normanni

2015 -Funamboli all’ombra di luci…le voci e i volti del cinema acura di Roberto Pedicini, presso i chiostri Domenicani di San Vito dei Normanni

-Racconta l’ambiente della tua città a cura delle scuole primarie e secondarie della città di San Vito dei Normanni

con i ragazzi

Foto gruppo con i ragazzi delle scuole del Brindisino coinvolti nell’edizione 2015

Il festival è stato mandato in onda sulla piattaforma STREAMIT.IT dal 2007 al 2013-Visibile in tutto il mondo. Inoltre per ogni edizione è stato recensito da TG24 MEDIASET, Iris Mediaset, Rai1 mattina,Tg3 e nazionale TG2,Tg Tele Norba, Studio 100,TRCB, la7 e dall’ultima edizione lo speciale su SKY CINEMA.

Sulla carta stampata nazionale è stato recensito da Corriere della Sera, Unità. La Stampa, Venerdì Di Repubblica, D di Repubblica, Style, GQ, Panorama, Espresso, Libero, La Nazione, Il Resto del Carlino, Il Giorno, Corriere di Vicenza, Il Piccolo, Ciak, Gazzetta di Mezzogiorno, Il Quotidiano, La Repubblica, Io Donna, Vanity fair, Grazia, Chi e tanti altre testate giornalistiche(basta andare sul sito del festival www.salentofinibusterrae.it per verificare tutte le rassegne stampe)

Su internet infinità di siti italiani e stranieri(basta andare sul sito del festival www.salentofinibusterrae.it per verificare tutte le rassegne stampe)

Gli sponsor principali di questi anni che hanno investito nel Festival:

Mini

Banca Apulia

Stefano Ricci

Fope Gioielli

Vhernier Gioielli

Baume & Mercier

Ferrarelle

Yoga

Chupa Cups

Nokia

Dhea

Police occhiali

Alviero Martini

Euphidra

Gaudianello

Nouvelle vague

Camera Nazionale della Moda

Ferrovie Sud Est

Borgo Egnazia

Bellussi spumante

Ferrai brut

Tenute Rubino

Banca Mediolanum

Streamit

Cantine due Palme

Il momento conclusivo della Kermesse cinematografica

Il momento conclusivo della Kermesse cinematografica

Per concludere cari signori questo è stato fino ad ora il Festival a San Vito dei Normanni e dintorni, mi piace ricevere critiche, ma che siano costruttive per tutti. Non apprezzo la diffamazione o il giudizio spregiudicato di un gruppo di persone che non hanno voglia di confrontarsi seriamente e serenamente con me o con chi apprezza il nostro lavoro, perché è altrettanto vero che ci sono tante persone che apprezzano e sostengono il nostro lavoro. Mi scuso per il breve elenco che sono stato costretto a farvi, ma questo era mio dovere per il rispetto di tutti coloro che hanno costruito il progetto festival e per informarvi che da oggi in poi adirò legalmente contro chi diffama o millanta notizie che poco hanno a che fare con il nostro lavoro. A questi signori voglio ricordare che la campagna elettorale è terminata e di concentrarsi seriamente a costruire.

Sempre a vostra disposizione per ogni ulteriore chiarimento.

Romeo Conte

Direttore Artistico

Film Festival Internazionale Salento Finibus Terrae

Potresti leggere anche...