Sta tornando Farfugghji, il Carnevale di San Vito dei Normanni

Foto di Michele De Maria

Foto di Michele De Maria

Con il brio e il divertimento che ha saputo regalare in ben sedici anni di vita, il professor Cacasole (il personaggio raffigurato dalla maschera ufficiale) torna anche quest’anno per le strade sanvitesi: “Farfugghji, il Carnevale di San Vito dei Normanni”, organizzato dalla Associazione Culturale Arcobaleno con il patrocinio ed il sostegno dell’Amministrazione Comunale, continua ad assicurare la propria presenza in città nei giorni che precedono la Quaresima. Se qualche anno fa erano le sfilate che attraversavano il centro cittadino a ravvivare con il sale della festa i giorni di carnevale, ora è una festa itinerante e diffusa in più luoghi – ormai consolidatasi nelle ultime edizioni – a svolgere questo allegro compito. Si tratta, di fatto, di una vera e propria scommessa che “Farfugghji” sta portando avanti in questi ultimi anni: scoprire le diverse modalità in cui si può trascorrere qualche ora di allegria, nonostante le difficoltà.
Anche quest’ano, quindi, “Farfugghji” si presenta come un sano momento di allegria per tutti e lo fa fra novità e tradizione. Ecco il programma confezionato per questa sedicesima edizione.

Giovedì 4 febbraio - L’ALLEGRA ANTEPRIMA: nell’Auditorium della Scuola Media “V. Buonsanto”, alle ore 17, il “Veglioncino delle mascherine” (abbinato al “premio Farfugghji”),
a cura di Sempreinfesta Park (iscrizioni presso Sempreinfesta Park sita in via Pagliara-angolo via Mare, tutti i giorni dalle 8.30 alle 12.30).

Sabato 6 febbraio - PRIMO ATTO: in piazza e corso Leo, a partire dalle ore 17, il “Fluo Carnival Party” (divertentismo, animazione, dolci, balli e musica per un unico grande veglione di Carnevale all’aperto, per grandi e bambini).

Farfugghji 2Domenica 7 febbraio - SECONDO ATTO: in piazza Leonardo Leo e via san Giovanni, dalle ore 10.30, il “Carnival happening” (laboratori creativi ed intrattenimento per i più piccoli in collaborazione con l’I.P.S.S.S. “P. Impastato” di San Vito dei Normanni (sede associata IPSSS “Morvillo-Falcone” di Brindisi) e foto ricordo con la maschera ufficiale del Carnevale, a cura di De Maria Fotografia.
Sempre domenica 7 febbraio, alle ore 15.30, raduno in piazza Louviers per la partenza della “Parata del Gran Dottore” (gruppi in maschera che accompagneranno la maschera ufficiale percorrendo le vie De Gasperi, Europa, Vittorio Emanuele III, Garibaldi, Annibale De Leo, san Giovanni fino in piazza Leo ove, all’arrivo, si terrà la tradizionale “Operazione al Carnevale morente”. Il prof. Cacasole tenterà, invano, di salvare il carnevale.

Comunicato stampa della Associazione Culturale Arcobaleno di San Vito dei Normanni

Potresti leggere anche...