“Xylella, un organismo da quarantena”: se ne parla oggi al Teatro Italia di Carovigno

13788_10204102371862932_4094868579517747388_n“Xylella, un organismo da quarantena”: se ne parla questa sera, alle ore 18.00, nel Teatro Italia di Carovigno. L’incontro nasce da un’esigenza di informazione causata dall’insistente tormento del batterio killer al territorio pugliese e alla provincia brindisina, dove solo pochi giorni fa sono stati eradicati numerosi ulivi ad Oria.

Piano Silletti a favore dell’abbattimento degli alberi infetti, Commissione Europea ed i suoi provvedimenti ancora da definire, ulivicoltori ed imprenditori angosciati da una dolorosa emergenza: la questione è complessa e rappresenta un collasso per l’economia pugliese oltre che una mortificazione importante per la vita di migliaia di persone legate all’attività olivicola.

Ad intervenire nel convegno di oggi saranno il prof. Vito Nicola Savino dell’Università di Bari, il prof. Elio Lanzillotti, il dott. Filippo Semeraro, ed il senatore Vittorio Zizza.

L’incontro carovignese, grazie alla presenza di esperti e di attivi rappresentanti già noti per il loro impegno ambientalista su più fronti, vuole far luce sulle radici del problema per chiarirne la natura e, solo così, ipotizzare i possibili rimedi. Moderatrice sarà la dott.ssa Madia Maria Capitanio.

Tutti sono invitati a partecipare.

Potresti leggere anche...